E’ sempre più presente e richiesto l’intervento dello psicologo e psicoterapeuta in situazioni più o meno gravi di disagio e difficoltà infantile. Si può assistere infatti a problematiche connesse a fattori sociali, quindi ad esempio l’abbandono o l’abuso, a quelle relative a lutti, eventi particolarmente stressanti come la separazione coniugale, un’alta conflittualità genitoriale.

E’ importantissimo attivare un incontro congiunto con i membri del nucleo familiare a cui il bambino appartiene; questo infatti permette di osservare un sistema di relazioni e di significati espressi dalla famiglia, dando la possibilità al terapeuta di lavorare su un cambiamento, attraverso la resinificazione del contesto.

L’aspetto centrale della terapia infantile infatti è rappresentato dalla possibilità che i genitori hanno di osservare, capire e “tradurre” il comportamento del bambino che si manifesta in maniera sintomatica.

Il bambino in psicoterapia ha la possibilità, il tempo e lo spazio di recuperare un’immagine di sè, spesso fuorviata dal comportamento che appare sintomatico, riuscendo quindi a promuovere l’autostima, una maggiore empatia, autonomia e a valorizzarne le sue capacità.

Detrazioni

Il Ministero della Salute ritiene equiparabili le prestazioni professionali dello psicologo e dello psicoterapeuta alle prestazioni sanitarie rese da un medico.

Se effettuate da un professionista iscritto all’albo, le spese per le sedute di psicoterapia non sono soggette a IVA e possono essere detratte fino a un tetto massimo di € 15.493,71 per anno.
Le sedute non prevedono prescrizione medica.

Avvertenza

Il materiale contenuto in questo sito ha puro scopo esemplificativo e non intende sostituire una terapia adeguata concordata da uno specialista.

Gli autori e i collaboratori declinano ogni responsabilità derivante dall’uso improprio dei contenuti di questo sito.

Studio Psicologia Baratta - P.IVA 02215630993