Servizi

Psicoterapia individuale



La psicoterapia individuale ha lo scopo di individuare connessioni tra mondo interno e mondo esterno dell’individuo, quindi di comprendere insieme al terapeuta l’origine del malessere, elaborando e prendendo consapevolezza di vissuti ed esperienze dolore, difficili, traumatiche.

Il lavoro che viene svolto insieme allo psicoterapeuta è quello di individuare e sviluppare risorse e potenzialità dell’individuo, cercando di attivare un cambiamento che porti al benessere psicofisico e alla crescita personale.

Che cos’è la psicoterapia

La psicoterapia è una pratica terapeutica che ha l’obiettivo di migliorare la salute mentale di un soggetto, attraverso la metodologia utilizzata dallo psicoterapeuta rispetto all’approccio teorico di riferimento.

Gli obiettivi principali della psicoterapia possono variare a seconda delle esigenze condivise.

Lo psicoterapeuta inizia con quella che in gergo si chiama “l’analisi della domanda”, ovvero la comprensione di quanto il soggetto, che si rivolge a lui, porta come motivazione della richiesta di aiuto.

Durante i colloqui il compito dello psicoterapeuta è quello di aiutare il paziente a esplorare i propri pensieri, emozioni, comportamenti, promuovendo la consapevolezza dell’individuo. In questo modo, lo psicoterapeuta aiuta il paziente a identificare e comprendere i problemi, le difficoltà, le fatiche che il soggetto sta affrontando.

La relazione terapeuta – paziente ha lo scopo di sviluppare strategie e piani di trattamento mirati ad affrontare le diverse problematiche.

La psicoterapia può essere conclusa quando il paziente sente di aver raggiunto i suoi obiettivi o quando sia il terapeuta che il paziente ritengono che il percorso si sia rivelato efficace.

È importante sottolineare che la psicoterapia può variare notevolmente da individuo a individuo e da uno psicoterapeuta all’altro, in base a teorie, tecniche ed approcci utilizzati e la scelta di quale psicoterapeuta contattare dipende dalle esigenze individuali del paziente e dalla formazione dello psicologo.

Spesso uno psicoterapeuta può integrare diverse metodologie per affrontare al meglio le problematiche del paziente.

Psicoterapia: l’approccio sistemico-relazionale

Nello specifico la psicoterapia sistemico relazionale può essere utilizzata per affrontare una vasta gamma di problematiche tra cui conflitti familiari, problemi di coppia, disturbi dell’umore, difficoltà nella gestione dei figli, problematiche relazionali individuali.

Gli psicoterapeuti che seguono questo approccio collaborano con i pazienti per analizzare insieme l’origine delle difficoltà, identificare soluzioni e strategie che possano migliorare le relazioni ed il benessere emotivo all’interno dei contesti di riferimento.

La psicoterapia sistemico relazionale è un approccio terapeutico che si concentra sulle dinamiche interpersonali e relazionali all’interno di un contesto come una famiglia, una coppia, un gruppo di qualsiasi tipologia (lavoro, scuola, amici).

Questo approccio prende in considerazione il contesto sociale e le relazioni presenti nella vita degli individui e cerca di comprendere come le dinamiche che si creano possano influire sull’insorgenza di problematiche emotive e comportamentali.

Perché iniziare un percorso di psicoterapia

Si decide di intraprendere un percorso di psicoterapia quando si percepisce di vivere uno stato di malessere, insofferenza, sofferenza, stati di ansia e tono dell’umore basso; una generale insoddisfazione della propria vita, delle relazioni significative amicali, sessuali, lavorative e stati depressivi.

Più nello specifico quando:

  • si manifesta qualche sintomatologia, per esempio stati di ansia, stati depressivi, attacchi di panico;
  • ci si percepisce in difficoltà anche non in presenza di sintomatologia;
  • si attraversa un momento di crisi in seguito a un trauma, un lutto, una separazione o un evento che è stato doloroso e difficile;
  • si ha la percezione di avere relazioni non adeguate, difficoltà relazionali che portano a sentirci poco efficaci, poco capaci;
  • si riscontra la difficoltà a trovare la propria autonomia rispetto alla famiglia di origine, alla coppia, all’interno del contesto lavorativo;
  • si hanno sintomi fisici (mal di testa, mal di pancia, tachicardie, ecc) a cui gli accertamenti medici non hanno riscontrato cause organiche.

Psicoterapia individuale: obiettivi

Gli obiettivi principali della psicoterapia individuale sono:

  • definire gli obiettivi per raggiungere il benessere psicofisico;
  • accrescere e ridefinire la consapevolezza e la conoscenza di sé;
  • ridurre e/o rimuovere la sintomatologia che spesso diventa invalidante all’interno del quotidiano;
  • migliorare le relazioni interpersonali, riuscendo a gestire momenti di difficoltà emotiva;
  • individuare una diversa modalità di vivere e definire ciò che accade.

Quali problematiche si affrontano maggiormente nella psicoterapia individuale?

  • Disturbi dell’umore: depressione che porta a sintomi come tristezza persistente, perdita di interesse nelle attività quotidiane e sentimenti di disperazione, il disturbo bipolare che comporta oscillazioni dell’umore tra episodi depressivi ed episodi di euforia, disturbo ciclotimico;
  • Disturbi d’ansia: possono includere il disturbo d’ansia generalizzata, il disturbo di panico, fobie specifiche, disturbo ossessivo compulsivo, il disturbo post traumatico da stress. Questi disturbi possono manifestarsi con sintomi quali ansia e paure e incidere significativamente sulla vita quotidiana;
  • Disturbi del sonno: insonnia, apnea notturna, altri disturbi che non presentano cause prettamente organiche e possono essere trattati attraverso la terapia individuale;
  • Problematiche relazionali: difficoltà nelle relazioni interpersonali, sia individuali, che di coppia che familiari. Queste difficoltà possono includere conflitti, problemi di comunicazione.
  • Sfide legate all’identità: queste possono riguardare l’orientamento sessuale, l’identità di genere, etnia, cultura, religione. La terapia può aiutare l’individuo a esplorare e accettare la propria identità;
  • Lutto, perdita, separazioni e divorzi: la psicoterapia può essere utile per affrontare la perdita di una persona cara;
  • Crescita personale: si può lavorare sull’autostima, sull’accettazione di sé, utilizzando la psicoterapia come uno spazio per il proprio sviluppo personale, la crescita, il miglioramento dell’autenticità e della realizzazione di sé.

Detrazioni

Il Ministero della Salute ritiene equiparabili le prestazioni professionali dello psicologo e dello psicoterapeuta alle prestazioni sanitarie rese da un medico.

Se effettuate da un professionista iscritto all’albo, le spese per le sedute di psicoterapia non sono soggette a IVA e possono essere detratte fino a un tetto massimo di € 15.493,71 per anno.
Le sedute non prevedono prescrizione medica.

Avvertenza

Il materiale contenuto in questo sito ha puro scopo esemplificativo e non intende sostituire una terapia adeguata concordata da uno specialista.

Gli autori e i collaboratori declinano ogni responsabilità derivante dall’uso improprio dei contenuti di questo sito.

Studio Psicologia Baratta - P.IVA 02215630993